Assassin's Creed Wiki

Le wiki internazionali di Assassin's Creed si uniscono per porre fine alla cultura tossica all'interno di Ubisoft.
→ Per saperne di più

LEGGI DI PIÙ

Assassin's Creed Wiki
Advertisement
Assassin's Creed Wiki
AC3A Accampamento degli Alamanni

L'accampamento degli Alemanni.

Gli Alemanni, anche conosciuti come Allemanni o Alamanni, sono stati originariamente un'alleanza di diverse tribù germaniche stanziatesi attorno alla parte superiore del fiume Meno, in una regione nel sud-ovest dell'odierna Germania, durante l'impero romano.

Storia[]

Il contenuto inserito è canonicamente ambiguo.

Negli ultimi mesi del 259 d.C., gli Alemanni attraversarono con regolarità i fiumi Danubio e il Reno, che costituivano parte dei confini settentrionali dell'impero romano, nel tentativo di rompere le linee di difesa romane, attaccando i loro accampamenti e le loro fortificazioni. Alla fine, nel medesimo anno, gli Alemanni si scontrarono con l'esercito romano guidato dal generale Gracco, riportando un'importantissima vittoria. Di conseguenza, diversi soldati germanici, incluso un membro del Liberalis Circulus Accipiter, ricevettero l'ordine di uccidere tutti i romani ancora vivi sul campo di battaglia. Tuttavia, Accipiter fermò un suo compagno prima che conficcasse la spada su un uomo ancora vivo, in quanto lo riconobbe come Aquilus, suo confratello e anche suo cugino.[1]

Successivamente, Accipiter guidò i suoi uomini ad attraversare il fiume del Rodano, dove affrontarono nuovamente i romani presso la città fortificata di Genava, riportando nuovamente una magnifica vittoria. Quella stessa sera, i vincitori festeggiarono e Accipiter ricevette la visita di Cuervo, un membro spagnolo del Liberalis Circulus. Quest'ultimo chiese al germanico di risparmiare Lugdunum dai saccheggi, in modo da non danneggiare ciò che ha costruito la loro organizzazione, e lo convinse a percorrere una via più diplomatica: pretendere dal prefetto di Lugdunum un tributo generoso in cambio della salvezza della città.[2]

Accipiter accettò e, tempo dopo, incontrò il prefetto segretamente sulle montagne intorno a Lugdunum, dove si mostrò incline a risparmiare la città in cambio di un generoso tributo. Riluttante, il prefetto accettò le condizioni e gli consegnò i doni richiesti. Accipiter li consegnò ai suoi uomini, ordinandglio di dividere il bottino e di distribuire la sua parte.[2]

Galleria[]

Apparizioni[]

Fonti[]

Advertisement