Assassin's Creed Wiki

Le wiki internazionali di Assassin's Creed si uniscono per porre fine alla cultura tossica all'interno di Ubisoft.
→ Per saperne di più

LEGGI DI PIÙ

Assassin's Creed Wiki
Advertisement
Assassin's Creed Wiki
Eraicon - Personaggi.pngEraicon - Assassini.pngEraicon - Initiates.pngEraicon - Rogue.png


"Vittoria agli Assassini!"
―Le ultime parole di Adriano[src]

Adriano Maestranzi (ca. 1918 - 30 novembre 2012) è stato un Assassino italiano. Nel 2012 comandava una gilda a Firenze.

Biografia[]

Nato nel 1918 circa, nel 2012 Adriano era a capo di una cellula di Assassini basata a Firenze. Uno dei membri della cellula era Harlan Cunningham, che era particolarmente vicino al suo mentore.[1]

Il 5 settembre, Adriano chiamò il Mentore della Confraternita, William Miles, per informarlo che il figlio Desmond Miles era stato catturato dai Templari e portato al campus romano delle Abstergo Industries. Adriano aveva preparato una squadra per tentare di liberarlo, ma William gli disse che la sua talpa se ne sarebbe occupata.[1]

Il 14 settembre, Adriano inviò una mail in codice a William, informandolo che un collega aveva lasciato la Colombia Britannica per non essere "sepolto" dal lavoro, riferendosi ad un membro della cellula di Whistler, Canada, che era l'unico sopravvissuto ad un attacco dei Templari. Il "socio" arrivò a Firenze tre giorni dopo, e Adriano ne informò William. L'Assassino gli disse che l'attacco era stato condotto da Daniel Cross, che aveva tradito la Confraternita nel 2000 uccidendone il "CEO".[1]

William scrisse ad Adriano il 19 settembre, chiedendogli di chiamarlo non appena avesse delle notizie della "squadra di Roma", composta da Lucy Stillman, Rebecca Crane, Shaun Hastings e Desmond Miles, che erano fuggiti dal loro nascondiglio senza informare nessuno della loro destinazione.[1]

Dopo essere tornato in contatto con Shaun, William decise di recarsi in Europa, e mandò degli aggiornamenti ad Harlan, che tenne Adriano al corrente degli spostamenti del Mentore. William arrivò a Firenze il 4 ottobre e incontrò Adriano, che gli disse che si sentiva meglio e vent'anni più giovane.[1]

Dopo la morte di Lucy nel tempio di Giunone il 10 ottobre, William raggiunse il gruppo e ne prese la guida. Grazie ai ricordi di Ezio Auditore da Firenze, gli Assassini scoprirono le coordinate del Grande Tempio, che si trovava a Turin, New York. Il loro primo tentativo di lasciare l'Italia fallì, perché furono rintracciati dai Templari, obbligando la squadra di William a nascondersi.[1]

Nel frattempo, il 24 ottobre Adriano contattò Gavin Banks, e gli disse di recarsi a New York per preparare l'arrivo della squadra del Mentore. William riprese contatto con Harlan il giorno seguente. Dopo aver lasciato l'Italia, William informò Adriano del loro arrivo a Turin il 29 ottobre. Tuttavia, non potevano entrare nel Tempio sino a quando Desmond non si fosse risvegliato dal coma.[1]

Gli Assassini entrarono nel Grande Tempio il 30 ottobre. Il mese seguente, Adriano apprese che i Templari cercavano di localizzare la squadra di William grazie ai loro hackers, e decise di attaccarli prima che li scoprissero. Ne informò William il 27 novembre. La missione fu un successo, ma gli Assassini furono pedinati dagli agenti Abstergo.[1]

Il 29 novembre, gli Assassini scoprirono che i Templari li avevano seguiti fino a Firenze, e si prepararono a combattere. Malgrado le suppliche di Harlan, l'anziano Adriano rifiutò di lasciare il covo. Il giorno seguente, una squadra guidata da Juhani Otso Berg attaccò la base degli Assassini. Quando raggiunsero Adriano, il vecchio Assassino fece esplodere una bomba, uccidendo sé stesso e tutti i Templari tranne Berg.[1][2] L'esplosione distrusse tutti i file degli Assassini. Harlan, l'unico sopravvissuto, informò William della morte di Adriano il 1 dicembre.[1]

Curiosità[]

Apparizioni[]

Note[]

Advertisement