Eraicon - AC4.png


...Tutto è lecito è la rappresentazione virtuale di una delle memorie genetiche di Edward Kenway, rivissuta da un impiegato dell'Abstergo Entertainment nel 2013 attraverso l'Animus Omega.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Seguendo il consiglio di Adéwalé, Edward Kenway si reca dagli Assassini, a Tulum. Lì, dopo aver scoperto che il suo quartiermastro si è unito all'Ordine ed aver compreso le sue motivazioni, decide di aiutare gli Assassini a respingere l'ennesimo attacco Templare e poi di unirsi a loro.

Dialoghi[modifica | modifica sorgente]

Edward Kenway raggiunge Tulum, dove vede Adéwalé aiutare un Assassino a terra ferito.

  • Edward: Cristo, Adé! Che diavolo è successo qui?
  • Adéwalé: Il tuo passato, Edward. I danni che hai fatto sei anni fa hanno lasciato il segno.
  • Edward: Non è facile essermi amico, vero? È per questo che sei qui?
  • Adéwalé: Combattere con un uomo spinto soltanto dalla sete di gloria e denaro è dura, Edward. Ma sono consapevole che gli Assassini, e il loro Credo, sono una causa onorevole. Sono stato ingiusto?
  • Edward: No. Per anni ho solcato i mari, prendendo tutto ciò che volevo, senza curarmi minimamente delle vite altrui. E anche se... ho denaro e reputazione, non mi sento più saggio di quando ho iniziato. E quando mi volto e guardo la rotta che ho percorso... non vedo nessuno di caro al mio fianco. Non è rimasto nessuno.

Ah Tabai raggiunge i due, dopo aver ascoltato in disparte le parole di Edward.

  • Ah Tabai: È il momento di rimediare, capitano Kenway.
  • Edward: Mary... prima di morire mi ha chiesto di fare la cosa giusta. Di rimediare a ciò che ho fatto. Mi aiuterete?

Edward passeggia con Ah Tabai.

Ah Tabai risponde affermativamente con un gesto del capo. Poi, Ah Tabai ed Edward iniziano a passeggiare nel villaggio di Tulum.

  • Ah Tabai: Mary ti voleva bene, Edward. Vedeva qualcosa di buono in te e credeva che un giorno avresti lottato con noi.
  • Edward: Sì. Me l'ha detto.
  • Ah Tabai: Cosa pensi del nostro Credo?
  • Edward: È un po' vago. Se nulla è reale, in cosa possiamo credere? E se tutto è lecito, perché non seguire i desideri?
  • Ah Tabai: Già, perché?
  • Edward: Forse questa idea è il primo passo verso la saggezza, non la sua forma finale.
  • Ah Tabai: Un bel cambiamento rispetto all'Edward che ho incontrato tanti anni fa.

Raggiunta la piazza principale del villaggio, Ah Tabai porge ad Edward dei dardi da corda.

  • Ah Tabai: Allora che ne pensi?
  • Edward: Ci vorrà un po' per imparare.

Edward si propone di aiutare gli Assassini.

Un Assassino appostate su una torre di guardia, segnala ai compagni l'avvistamento di nemici. Ah Tabia, con dei gesti delle mani, segnala agli Assassini come posizionarsi per respingere l'attacco, poi torna a rivolgersi ad Edward.

  • Ah Tabai: È il secondo attacco questo mese. Dovevamo lasciare questo posto tempo fa.
  • Edward: La colpa di tutto questo è solo mia. Ma adesso voglio rimediare.
  • Ah Tabai: Ci vorranno più delle belle parole per diventare un vero Assassino, Edward.
  • Edward: Una cosa alla volta, amico.

Edward ed Ah Tabai iniziano a dirigersi insieme agli altri Assassini verso il luogo dell'attacco.

  • Ah Tabai: Un altro attacco. Andiamo.
    A south beach.
    Stammi vicino, Edward. Seguimi.

Edward, insieme ad Ah Tabai ed alcuni Assassini, raggiunge la spiaggia in cui sono sbarcati i soldati spagnoli. Lì, Adéwalé ed altri Assassini stanno già combattendo i soldati.

  • Adéwalé: È bello vederti qui, amico.
    Lavoro pulito, Edward. Meritano una morte veloce.

Edward aiuta gli Assassini a respingere l'attacco portato dall'esercito spagnolo. Dopodiché, incontra nuovamente Ah Tabai al villaggio.

  • Ah Tabai: (Hai forza e spirito.) Ancora una volta ti ringrazio, Edward. Sei il benvenuto qui.
  • Edward: Grazie, amico. Resterò un po' prima di partire, se posso.

Edward osserva Anne Bonny, seduta sotto un albero poco distante da loro.

  • Edward: La bimba come sta?
  • Ah Tabai: È una donna forte, ma non invincibile.

Edward parla con Anne.

Edward raggiunge Anne.

  • Anne: Edward...
  • Edward: Mi dispiace davvero tanto.
  • Anne: Se fossi stata in prigione, me l'avrebbero portato via. Ma ora sarebbe vivo. Forse Dio vuole dirmi che non sono pronta per essere madre. Non con questa vita. Tra risse, bestemmie e taverne.
  • Edward: Non ti arrenderai, lo so. In prigione parlavano tutti delle celebri Anne Bonny e Mary Read all'assalto della marina del re. Che grande coppia.
  • Anne: Era vero. E ce la saremmo cavata quel giorno se Jack ed i suoi non avessero bevuto fino a svenire.

Edward si siede al fianco di Anne.

  • Anne: Edward... Se ne sono andati tutto, vero? Mary. Rackham. Thatch. Tutti quanti. Mi mancano tanto, quelle canaglie. Lo senti anche tu? Un grande vuoto dentro...
  • Edward: Già. Il diavolo mi porti, sì.

Risultato[modifica | modifica sorgente]

Edward decide di rimediare agli errori del passato e di unirsi all'Ordine degli Assassini.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il nome del ricordo è la prosecuzione di quello del ricordo Nulla è reale... in cui Edward giunge per la prima volta a Tulum, completando così la massima degli Assassini.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Sequenza 1
Prologo
Edward Kenway
Sequenza 2
Terra di Spagna
La vivace Avana - E il mio zucchero? - Il signor Walpole, giusto? - Un uomo chiamato Saggio
Quel che mi spetta - La flotta del tesoro
Sequenza 3
La repubblica dei pirati
Capitano alle prime armi - Personale cercansi - Bottini e saccheggi - Sventola la bandiera nera
La canna da zucchero e i suoi frutti - Difese solide - Un pazzo
Sequenza 4
Ricompensa
Il vecchio covo - Nulla è reale... - Il segreto sepolto del Saggio - Sconfitti e in minoranza
Sequenza 5
Ragioni mal comprese
I forti - Un uomo d'affari - Senza uomini
Sequenza 6
Sabbie mobili
Medicine sommerse - L'avvocato del diavolo - L'assedio di Charles-Towne
Sequenza 7
L'invasione inglese
Chiediamo udienza - Il complotto delle polveri - Chi obbedisce al commodoro? - Il brulotto
Sequenza 8
Nessun rimpianto
Perché andarci piano? - Bastardi vanagloriosi - Alla deriva
Sequenza 9
Acque torbide
Pensa che sorpresa - La fiducia va meritata
Sequenza 10
Valutazioni errate
La scommessa di Black Bart - Morte e distruzione - L'Osservatorio
Sequenza 11
A fondo
Soffrire senza morire - Delirio - ...Tutto è lecito
Sequenza 12
L'aquila e l'uccellino
Non più governatore - Sfortuna reale - Sangue nero - In frantumi
Sequenza 13
Epilogo
La fine - Notevole, Mastro Kenway!
Caccia ai Templari
Opía Apito
L'Assassina Taìno - Navi Templari - Il braccio destro - Sulle tracce di Lucia Márquez
Rhona Dinsmore
Rifugio sotto attacco - Un ladro al mercato - Prova di forza - La fine di Flint
Antó
L'Assassino Maroon - Reclutare i Maroon - Sotto attacco - L'inganno del comandante
Vance Travers
Fratello, dove sei? - L'altro fratello - La pena di Upton - Regina dei pirati, re degli sciocchi
Contratti di assassinio
Il padrone della piantagione - Il posto di guardia - I mercanti di schiavi - Il giudice - I trafficanti di armi - Il capitano inglese
Falò sulla spiaggia - Un carico di polveri - Il comandante spagnolo - Mercante senza licenza - Basta tasse
Una fuga disastrosa - Il capitano pirata - I fuorilegge - Predatori di tombe - Un ultimo bicchiere - Naufragio - Il fratello indegno
I cacciatori - Il disertore - Fratelli coltelli - Il temuto pirata - La spedizione - Il padrone degli schiavi - Affari da schiavisti
L'informatore - Il cacciatore di tesori - Affari loschi - Il nascondiglio del contrabbandiere - Il covo del fuorilegge
Missioni navali
Occhio per occhio - La legge dell'oceano - Molestie spagnole - Alla deriva - Seta sull'acqua - Contrabbando
Scorta privata - Giustizia cieca - La realtà della guerra - Caccia grossa - Documenti, prego - Resistere alla tempesta
Covo del contrabbandiere - Una faccenda personale - L'ultimo contratto
Aveline
Il campo dei ribelli - Il forte - La torre
Grido di libertà
La quiete prima della tempesta - Un nemico comune - Il primo passo - Una nave tutta sua - Il velo squarciato
Una ricerca scientifica - Piantare semi - A fondo con la nave - La fine di de Fayet
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.